Mandami tanta vita | Paolo Di Paolo

Una città è soprattutto ciò che ne ignoriamo, gli infiniti punti dove non siamo. Dove resta scritto, dove resta segnato tutto l’amore che facciamo? Il piacere esiste solo provandolo. Tutta la concentrazione del mondo, un minuto dopo, non servirebbe a riafferrarlo là dove è svanito. […] anche il rancore è un alibi. I timbri sopra…

Di sesso, di amore e di altre sconcezze | Fabrizio Casu

Che diavolo vuole dire “ti lascio”? Mi lasci dove? Sono un pacco? Sono un cane che liberi dal guinzaglio così che possa correre felice per il parco, mentre lo segui con paletta e sacchetto e lo sguardo vagamente annoiato? Dimmi che te ne vai. Dimmi che non mi ami più – ma anche no, eh?…

Dieci donne | Marcela Serrano

Non ha senso aspettare il momento giusto perché non arriva mai. Quel momento non esiste. Sapete cos’è che ammazza? Il silenzio. È questo che ti ammazza. […] Anni e anni di silenzio. Dentro ti si forma una specie di nodo, una matassa, e non c’è modo di sbrogliarla. Diventa tutto buio. Cerchi di non pensare…

Il bizzarro incidente del tempo rubato | Rachel Joyce

Cerca di sorridere. […] Vuole soltanto che lei capisca; anche se è difficile dire quello che vorrebbe che lei capisse. Quel sorriso è un po’ come agitare una bandierina. O accendere una luce nel buio. È come dire: Eccomi qui. Eccoti lì. E basta. Tornare al passato è come viaggiare verso un luogo dove si…

riflessioni #4: nostalgia

c’è questa cosa che sto iniziando a dimenticarmi come si stava prima di questo scriverci tanto e non parlarci mai, prima di questo darci appuntamenti e decidere all’ultimo di non arrivare perché tanto ti avverto con un messaggio. sto iniziando a dimenticarmi com’era vedersi e avere delle cose da raccontarci perché non le avevamo lette…

cose di fiordi norvegesi.

nel mio lavoro capita che ti mandino in norvegia a vedere i fiordi. e niente, son bellissimi. ma la sorpresa vera son sempre le persone, le loro storie, il loro talento. (photo by @vutheara) le loro foto le potete vedere qui.

riflessioni #3: l’amore.

la prima definizione di amore è che la sua misura è la mancanza (cit.). la seconda definizione di amore è quando stai così bene con qualcuno che è come stare da sola. la terza definizione di amore è che non devi fare niente, e non fare niente insieme è bellissimo. la quarta definizione di amore…

La mia tragica morte prematura …e altre sviste | Caitlin Moran

Il motto che mi sono scritta sulle nocche è che questo è il migliore dei mondi possibili perché è l’unico che abbiamo, un’equazione molto semplice. Per quante cose orribili, umilianti, fastidiose possano capitare, ci saranno sempre le biblioteche, e la pioggia che batte sul mare, e la luna, e l’amore. Ci sarà sempre qualcosa da…

Mal di pietre | Milena Agus

E nonna si chiedeva sempre come è strano l’amore, che se non vuole arrivare non arriva con il letto e neppure con la gentilezza e le buone azioni ed era strano che proprio quella, che era la cosa più importante, non ci fosse verso di farla arrivare in nessun modo. Allora nonna prendeva coraggio e…

Nessuno è indispensabile | Peppe Fiore

Le disse che adesso si sentiva solo come non si era mai sentito, quasi l’assenza di lei avesse lasciato uno spazio cavo in ogni cosa: pensava in continuazione a lei, che non essendoci più era ovunque. I colleghi sono persone solo fino a un certo punto. Per questo si chiamano risorse umane. Durante la cena…