Il peso della farfalla | Erri De Luca

Sono scarsi i sensi in dotazione alla specie dell’uomo. Li migliora con il riassunto della intelligenza. Il cervello dell’uomo è ruminante, rimastica le informazioni dei sensi, le combina in probabilità. L’uomo così è capace di premeditare il tempo, progettarlo. È pure la sua dannazione, perché dà la certezza di morire.

La pendola con la voce del cuculo di legno batte i colpi di un pulcino dentro all’uovo. […]
Pensa: nessuna geometria ha ricavato la formula dell’uovo. Per il cerchio, la sfera c’è il pigreco, ma per la figura perfetta della vita non c’è quadratura.

[…] non si ripara niente dopo il danno. Si può solo rinunciare a rifarlo.

Ci sono carezze che aggiunte sopra un carico lo fanno vacillare.

[Erri De Luca, Il peso della farfalla, Feltrinelli 2009]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.