goodbye, thank you.

Con la fine dell’anno terminerà la mia collaborazione con Wafer e la mia vita a Ravenna.
Ho imparato tanto, ho conosciuto un modo di lavorare fatto di supporto e condivisione delle idee, ho avuto l’opportunità di lavorare con Alessandra, che non ringrazierò mai abbastanza.
Per l’opportunità che mi ha offerto, quasi a scatola chiusa, per lo spirito che mi ha trasmesso: la passione nelle cose e il coraggio di andare avanti anche quando non va come vorresti.

Si chiude un anno difficile, di cambiamenti, traslochi e nuovi lavori.
Si apre un anno ancora più difficile, di cambiamenti, traslochi e nuovi lavori.
Ho già nostalgia del nido sicuro che una città come questa e un’agenzia come Wafer sono capaci di darti.
Cerco di non aver paura. Cerco di pensare alle sfide che mi aspettano e alle persone che mi vogliono bene.

Ma sono cresciuta, sono migliore. E sono pronta.

7 Replies to “goodbye, thank you.”

  1. Now hold your head up, Paulie
    See America lies there
    The morning tide has raised
    The capes of Delaware
    Come up and feel the sun
    A new morning has begun
    Another day will make it clear
    Why your stars should guide us here
    [C’m on: sei cresciuta, sei migliore, sei pronta]

  2. In bocca al lupo per tutto. Per questi cambiamenti che magari fanno anche paura, ma per tutte le cose nuove che andrai ad affrontare, traslochi compresi. Questa non può essere che una bella novità, solo per il fatto che rappresenti diversità a prescindere.
    Ci becchiamo dalle tue parti ;)

    (e buone feste,eh)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.