Il professionale | Ugo Cornia

[…] io con lei a starci iniziavo a sentire qualcosa di così elettrico intenso dentro di me, ma dire dentro di me era un po’ improprio perché dovrei dire dentro di noi, che sentivo che era una passione di una tale intensità che a un certo punto sarebbe esplosa, forse domani, forse tra tre mesi,…

Roma | Ugo Cornia

Perché ogni tanto capita che ti si forma una specie di perfezione generale della tua vita, e si forma sicuramente a livello preconscio, quello che non vedi mai se non nel fatto che in modo generico ogni cosa ti sembra bella e giusta, e la mia vita mi piaceva moltissimo, una specie di vita a…

Le storie di mia zia (e di altri parenti) | Ugo Cornia

Poi il giorno dopo di pomeriggio mia zia Bruna veniva a raccontare queste cose a mia madre, e anche se nessuna delle due credeva nell’aldilà rimanevano tutte e due molto impressionate da questi discorsi notturni tra mia zia Maria e suo fratello Teodoro, e anch’io stavo ad ascoltarle parlare, e anch’io non ho mai creduto…