Tagged: Manualepraticodigiornalismodisinformato

Nov 28

Manuale pratico di giornalismo disinformato | Paolo Nori

mi ero messo a fare quella lista di cose che succedevano, ma piccole, per esempio […] tutte le volte che stavi facendo una cosa e non riuscivi a finirla perché stava venendo su il caffè. Oppure le volte che aspettavi una lettera, ma urgente, e arrivavi a casa di corsa, e nella cassetta delle lettere c’eran una bolletta. […] O quando stavi camminando per strada e ti fermavi perché ti eri dimenticato qualcosa, e ti veniva da pensare che quello che avevi appena fatto, quel fermarti all’improvviso, era un gesto così umano, così tuo, che valeva la pena dimenticarsi qualcosa per fare quel gesto lì. O quando giocavi a pallone, da piccolo, che facevi una bella azione, o un gol, e poi avevi l’impressione che tutti ti guardavano, e non sapevi dove mettere le mani, le gambe, che faccia fare, che atteggiamento prendere, e sentivi il tuo corpo come di troppo, e volevi sparire.

Una cosa che trasformava una giornata normale in una bella giornata, per me, la maggior parte delle volte, non era un evento atmosferico, sentimentale o un progresso nella politica internazionale, o un’opera d’arte, no, era un bonifico.
Era la scritta: “Bonifico a vostro favore” […]

Come quando Daguntaj, era piccola, l’ero andata a prendere all’asilo, era la prima volta che l’andavo a prendere all’asilo, e avevo visto questa bambina minuscola, sarà stata alta, quanto sarà stata alta?, settantacinque centimetri, che mi aveva visto aveva cominciato a corrermi incontro come forse contentissima, di vedermi, e io pensare che al mondo ci fosse qualcuno che era così contento, di vedermi, io non ci credevo.

[…] ma cos’è una moglie? La vedi a pranzo e a cena. Ci vai a letto insieme. La domenica la porti al cinema. Mettete da parte i soldi per comprare una casa in periferia. Buongiorno, Bagaglio! Buonanotte, Emma! Ha le labbra fresche e minuscole lentiggini intorno al naso. Le vedi solo quando la baci.
Ecco

[…] era anche domenica, che la domenica non è un giorno normale, è domenica, e ferisce già anche senza bisogno che succeda niente […]

[Paolo Nori, Manuale pratico di giornalismo disinformato, Marcos y Marcos, 2015]

0
comments