Che tu sia per me il coltello | David Grossman

un prato gigantesco e due estranei. come portarli in un solo secondo ad abbracciarsi senza passare attraverso gli stadi intermedi e senza declamare le frasi che milioni di uomini e di donne hanno giĆ  rese insipide prima di noi? [David Grossman, Che tu sia per me il coltello, Mondadori 1999] Tweet